Ad un anno di distanza dall’esperienza presso la struttura del glorioso Real Madrid con alcuni allenatori (in foto un ricordo della splendida avventura), abbiamo fatto un punto della situazione con il Responsabile del Settore Giovanile Massimiliano Jemma.
La prima cosa che si può notare è un aumento dei tesserati di circa un buon 25%, un numero importante che dimostra l’ottimo lavoro in atto. “Sicuramente è un dato importante. Abbiamo una squadra nuova di 2005, una doppia di 2008 e tutte le categorie dei piccoli fino al 2013. Avere un gruppo di allenatori, due per categoria, preparato, unito, che lavora in un’unica direzione è fondamentale.”
A proposito della crescita dello staff tecnico il Cagliari dopo il campus col Real Madrid ha aderito al progetto Bfc 365. “Due volte al mese i tecnici del Bologna vengono qui per approfondire alcune tematiche e metodologie di allenamento. Invece noi ogni settimana, il lunedì, andiamo a Casteldebole per confrontarci con loro.”
Un GS Cagliari che guarda al futuro e vuole creare una filiera, seguendo i punti fermi di una società storica del calcio bolognese. “Vogliamo mantenere le categorie e crescere. Il nostro obiettivo è far arrivare in Prima Squadra i ragazzi del settore giovanile. La cosa più importante, che insegniamo ai ragazzi, è il rispetto, il saper accettare la sconfitta prima che la vittoria ed essere sempre educati.”